La storia del latte

L'industria lattiero-casearia esiste probabilmente da oltre 7000 anni.

Il latte di capra, seguito a ruota dal latte di pecora, è stato il primo latte a comparire nella catena alimentare umana. In molte culture si é ben presto imparato a utlizzare il latte di cammello, asino, cavallo, cervo, renna e bufalo. Nel tempo tuttavia la mucca si é imposta come animale lattifero piú importante. Nella religione indù la mucca è un animale sacro.

Nel mondo

10.000 Jahre a. Cr.
L’uomo inizia ad addomesticare la capra e la pecora, nonché – poco dopo – la mucca e il maiale. 

6.500 a. Cr.
Gli scavi fatti a Catal Hüyük (Turchia) portano alla luce le più antiche testimonianze di addomesticamento. Allo stesso periodo vengono fatti risalire il culto del toro, i riti sacrificali e quelli della fertilità. Per poter essere munte, le mucche venivano catturate, tenute ferme e adeguatamente stimolate. Le madri venivano incatenate e i loro piccoli tenuti nelle vicinanze oppure legati al collo o a una zampa della madre, per favorire la mungitura.

intorno 3.000 a. Cr.
I Sumeri – un antico popolo che viveva tra il Tigri e l’Eufrate – avevano scoperto l’allevamento degli animali e come ricavare il latte. Considerato che quasi nello stesso periodo si scoprì che, lavorando il latte meccanicamente, era possibile produrre una specie di formaggio, questa data viene considerata l’inizio della storia del formaggio. La più antica raffigurazione della mungitura e della lavorazione del latte (mungitura, filtraggio del latte, preparazione del buro) si trova nel tempio della dea della vita nel villaggio di El Obeid nei pressi di Ur/Mesopotamia.

Ca. dal 2.980 fino al 2.475 a. Cr.
Produzione di latte nell’Antico Regno degli egizi.
Molti dei più antichi mezzi di pagamento in metallo raffiguravano tori o mucche: il termine latino “pecunia” deriva infatti da “pecus” (bestiame).

Ca. dal 500 fino al 400 a. Cr.
Per i greci e i romani, latte e il formaggio erano una merce di scambio, ma anche una prelibatezza, un mezzo di sostentamento o – ancora – un bene da offrire agli dei e un simbolo di rinascita.

430 a. Cr.
Descrizione della preparazione di burro da parte degli sciiti (Erodoto); primo riferimento al “butyros” (Ippocrate). Il burro è usato come unguento, il formaggio caprino come alimento salutare.

348 fino al 322 a. Cr.
Descrizione della produzione del latte, uso del caglio e preparazione del formaggio (Aristotele).

Intorno alla nascita di Cristo
Publio Ovidio Nasone (43 a.C.-18 a.C.) parla del latte e del formaggio nelle sue “Metamorfosi”.
Lucio Giunio Moderato (20 a.C-60 d.C.) scrive 12 libri sull’agricoltura, descrivendo dettagliatamente la produzione del formaggio, tra cui il Caseus oxygala e i formaggi alle erbe e alle spezie.

Verso 450 d. Cr.
San Teodulo, vescovo di Sion (Svizzera, 340-391 d.C.), viene descritto come scopritore del formaggio ed è quindi considerato il patrono dei caseifici.

Ca. 565-1066 d. Cr.
Nel primo Medioevo, dopo la caduta dell’impero romano e la diffusione del cristianesimo, i monasteri erano gli unici centri in cui veniva coltivata la cultura. I monaci allevavano le mucche e si occupavano della preparazione del formaggio. Anche nell’arco alpino furono soprattutto i monasteri a trasmettere e a custodire il sapere nel settore della produzione lattiero-casearia.

Ca. 750 fino 1000 d. Cr.
Primo uso attestato della parola “buro” (dal lat. Butyru(m)) in letteratura (Dante).

1477 d. Cr.
Il medico Pantaleone da Confienza pubblica a Torino il primo libro stampato sul latte, con descrizioni dettagliate sui formaggi “Summa Laticiniorum”.

1659 d. Cr.
Prova della presenza di batteri nel latte (A. Kircher).

1680 d. Cr.
Scoperta e descrizione di microorganismi con l’ausilio di un microscopio di produzione propria (ingrandimento fino a 300 volte) (A. van Leeuwenhoek).

1684 d. Cr.
Scoperta dello zucchero del latte (Saccharum Lactis) (L.Testi a Venezia), usato poi dalla Svizzera come prezioso prodotto d’esportazione e come merce di scambio.

1775 d. Cr.
Individuazione dell’acido lattico nel latte acido (K.W. Scheele).

1857 d. Cr.
Scoperta della fermentazione lattica. L. Pasteur: prima pastorizzazione.

1865 d. Cr.
Definizione ufficiale del processo di pastorizzazione (L. Pasteur).

1890
Riscaldatore ad alta pressione 100°C
Sterilizzatore per bottiglie da latte

1891
Pastorizzazione del latte a New York

1895
Messa in commercio dei bollitori per latte.
Per la prima volta viene spedito del Camembert oltre l’Equatore, all’interno di barattoli sterilizzati.

1896
Prima mungitrice in Germania.
Primo formaggio fuso del mondo dal formaggio magro, dal burro e dal latte “Holsteiner”.

1902
Macchina omogeneizzatrice.
Atomizzazione.
Primo congresso mondiale dell’industria casearia a Bruxelles.

1905
Primo contenitore del latte in cartone paraffinato (New York)

1908
Prime normative sul processo di pastorizzazione per il latte non sottoposto a test sulla 
tubercolosi.

1921
Scoperta della Vitamina E.

1932
Pastorizzatore elettrico.

1938
Prima pulitrice automatica per bidoni del latte.

1939
Macchina per la produzione continua di burro da panna dolce.

1956
Furgoncini per la raccolta del latte corredati di strumenti di misurazione.

1961
Confezionamento asettico in contenitori di cartone.

1965
Produzione continua di yogurt in regime asettico.

1970
Test di un robot da mungitura in Giappone.

1971
Prima mungitrice automatica.
Prima linea automatizzata per la lavorazione del latte.

1981
Sterilizzazione UHT a sistema indiretto.

1990
Latte ESL (estended shelf life - pastorizzato a temperatura elevata / latte che si mantiene più a lungo)

In Alto Adige

1875
Costituzione della Latteria Sociale di San Candido, registrata nel registro regionale delle cooperative soltanto nel 1879.
Il 28.04.2000 viene decisa l’unione con la Latteria Sociale di Dobbiaco, mentre la fusione definitiva della Latteria Sociale di San Candido con la Latteria Sociale di Dobbiaco avviene in data 18.01.2002.

1878
La prima cooperativa registrata con il numero I/1 nel registro delle cooperative del tribunale distrettuale è la „Latteria Sociale Registrata di Villabassa Soc.Coop. r.l” e considerato che solo la registrazione nel registro attesta l’effettiva esistenza di una cooperativa, questa va considerata come la Latteria Sociale più antica dell’Alto Adige.

1883
Costituzione della Latteria Sociale di Dobbiaco. Nel 1964 vi entrarono a far parte anche i soci della Latteria Sociale di Villabassa.

1884
Costituzione della Cooperativa Latteria a vapore Vipiteno, nel 1974 trasferimento nella sede attuale in Strada Passo Giovo


1891
Costituzione della Latteria Sociale Lagundo

1904
Costituzione della Latteria Sociale Prato dello Stelvio

1926
Costituzione del Caseificio di Sesto. La denominazione Caseificio è unica in Alto Adige. Il Caseificio si trova tuttora nell’edificio originario in stile liberty. 

1927
Costituzione della Cooperativa Latterie Sociale Naz-Sciaves

1929
Costituzione della Centrale del Latte a Bressanone, 1935 fallimento e ricostituzione nello stesso anno

1941
Costituzione della Federazione delle Latterie Soc. Coop. Alto Adige che nel 2004 viene ribattezzata Federazione Latterie Alto Adige. Nel 1971 comprende 31 soci tra cooperative, gruppi di interesse e cluster. Fondando le proprie istanze su calcoli di redditività, la Federazione riesce ad ottenere degli aumenti dei prezzi del latte fresco in sede di subcomitato prezzi della Camera di Commercio e del comitato provinciale prezzi. Nell’aprile 1970, per la prima volta nella storia della produzione lattiero-casearia dell’Alto Adige, i produttori di latte organizzano uno sciopero di 5 giorni, sospendendo la fornitura di latte e ottenendo in questo modo un aumento del prezzo del latte fresco di 20 lire, da 110 a 130 lire.
Nel 1957 la Federazione acquista la Latteria Bolzano che si trovava in una situazione economica disastrata.

1949
Il 20.04.1949 viene fondato il Centro Latte Brunico Soc.Coop.r.l con sede a Brunico. Nel dicembre 1953 inizia a funzionare un centro di lavorazione del latte proprio in centro a Brunico. La costante crescita delle forniture di latte porta, nel 1967, alla progettazione di un nuovo centro di lavorazione del latte che diviene operativo nel 1974.

1950
Costituzione della Latteria Burgusio, utilizzata dal 1987 come sito di produzione di Mila, nel 2004 riprende a produrre in autonomia. 

1954
Il 23.12.1954 viene fondata la Latteria Sociale Merano-Burgraviato con sede in via Gampen a Merano. Nel 1987 trasferimento della Latteria in via Cava. 

1962
Costituita come „Latterie riunite della Val Venosta“ nel 1962, la Cooperativa cambia nome nemmeno un anno dopo diventando „Mila Latterie Alto Adige Soc. Coop r.l. (mi=Milch, la=latte). La Latteria Sociale di Bolzano successivamente assume la denominazione di Mila. 

1969
A partire dal 01.01.1969 i soci della Cooperativa Latterie Stange iniziano a conferire il loro latte alla Cooperativa Latteria a vapore Vipiteno. La Cooperativa Latterie Stange viene sciolta.

Unione della Cooperativa dei produttori di latte di Bressanone e della Latteria Sociale Naz-Sciaves nella Latteria Sociale Bressanone-Naz-Sciaves che nel 1978 viene ribattezzata Centro Latte Bressanone.

1970
Per la prima volta nella storia della produzione lattiero-casearia dell’Alto Adige i produttori di latte organizzano uno sciopero di 5 giorni, sospendendo la fornitura di latte. In questo modo riescono ad ottenere un aumento del prezzo del latte fresco di 20 lire, da 110 a 130 lire. 

1976
La Cooperativa Latteria a vapore Vipiteno viene ribattezzata in Cooperativa Latteria Vipiteno. Lo stesso anno inizia il confezionamento dello yogurt in vasetti.

1977
Nello stabilimento Mila di Bolzano il 27.10.1977 si produce per la prima volta lo yogurt 

1978
Avvio della produzione di mozzarella nel Centro Latte Bressanone

1978
Avvio della produzione di mozzarella nel Centro Latte Bressanone

1984
Fusione della Latteria Stilves con la Cooperativa Latteria Vipiteno

1988
Avvio della produzione di yogurt presso il Centro Latte Merano

1997
La Mila Soc.Coop. r.l., il Centro Latte Brunico Soc.Coop r.l.. e la Latteria Burgusio Soc.Coop r.l.. fondano la Milkon Alto Adige, una cooperativa di secondo grado. Nel 2007 la Latteria Burgusio esce dal consorzio e viene sostituita dalla Südtiroler Bergziegenmilch Soc. Coop. r.l.

1999
Prima edizione delle Giornate dello yogurt di Vipiteno organizzata in collaborazione con l’Associazione Turistica di Vipiteno e diversi esercizi pubblici dell’Alta Valle Isarco.

2001
In tutto l’Alto Adige si introduce l’alimentazione animale priva di ogm.

2004
Costituzione del caseificio montano „Psairer Bergkäserei Bio”

Il 21 giugno 2004 prima produzione di prova con latte nel nuovosito della Latteria Tre Cime (nuova denominazione dell’ex Latteria Sociale Dobbiaco San Candido Soc.Coop. r.l..) 

2012
I soci delle due cooperative Mila e Senni hanno deliberato in due assemblee straordinarie la fusione delle due latterie in Latte Montagna Südtirol/Alto Adige. La Milkon Südtirol/Alto Adige d'ora in poi farà parte del passato.